Mesopotamia la storia antica

 

LA «TERRA TRA I FIUMI» Diamo innanzi tutto uno sguardo all'ambiente geografico in cui si svolsero le vicende che stiamo per narrare. Il viaggiatore che oggi percorre questa regione dell'Asia si trova circondato da un paesaggio brullo e aridissimo, cosparso di pietraie e percorso da torrenti quasi sempre asciutti ; qua e là, attorno alle zone abitate, appaiono magre coltivazioni tenute in vita solo con faticose opere di irrigazione. Non così era alcuni millenni or sono, allora i due maggiori fiumi della regione, il Tigri e l'Eufrate, scorrevano abbastanza ricchi di acque, specialmente il primo, il quale riceve numerosi affluenti che discendono dai monti iranici. Furono questi fiumi a dare il nome alla regione; infatti, dalle due parole greche « me-sos» = in mezzo e «potamós» = fiume, derivò il nome di Mesopotamia, che significa dunque « in mezzo ai fiumi ». Ebbene, il Tigri e I'Eufrate erano per la Mesopotamia quello che, ancora oggi, è il Nilo per l'Egitto : mitigavano il clima e davano acqua e limo fertile a tutte le zone circostanti. Frumento, orzo (da cui si otteneva la birra), uva da vino, datteri, fichi, si allevavano maiali, cavalli, bovini e capre; nel Tigri si pescava un prelibato salmone. La Mesopotamia era divisa in tre regioni : a settentrione la montuosa Assiria, al centro la Mesopotamia vera e propria e a sud la Babilonia o Caldea, piccola ma ben irrigata, fertile e popolosa. Queste regioni non avevano confini naturali adatti alla difesa e perciò, come vedremo, furono aperte a tutte le invasioni.cartina della mesopotamia

I SUMERI E GLI ACCADI (dal IV al II millennio avanti Cristo) Abbiamo visto che i primi abitatori della Mesopotamia furono i Sumeri. La loro maggiore città fu Ur. Nel terzo millennio avanti Cristo dalle steppe della vicina Siria cominciarono a penetrare in Mesopotamia le tribù degli Accadi, una popolazione nomade e bellicosa, che si stabilì nella parte alta della Caldea, la quale prese, appunto, il nome di Accad; la loro capitale fu la città di Agadè. Agli Accadi appartiene il primo grande conquistatore che la storia ricordi, il re Sargon, che, verso il 2850 avanti Cristo, sottomise tutta la Mesopotamia, poi estese il suo dominio fino alla Siria e alla Fenicia, forse anche all'isola di Cipro; era sorto così i primo impero della storia. Verso il 2200 la dinastia fondata da Sargon decadde; le città della Mesopotamia divennero rivali fra loro e la fiorente regione cadde nella miseria e nel disordine. Di questo approfittarono i Sumeri per riacquistare la potenza perduta: Ur tornò ad essere una città popolosa e animata di traffici; si abbellì di monumenti, fra i quali le prime « ziggurat », antenate della torre di Babilonia.

IL PRIMO IMPERO BABILONESE (dal 1793 al 1595 avanti Cristo)
«Paragrafo 1 : Se un uomo incolpa qualcuno di omicidio senza poter comprovare quello che dice, deve essere ucciso.
Paragrafo 21 : Se un uomo entra in una casa non sua scassinando la porta, egli deve essere ucciso e sotterrato davanti al punto dove si è introdotto.
Paragrafo 48 : Se un uomo deve restituire un prestito e Abad, il dio della tempesta, inonda il suo campo o un'alluvione gli demolisce la casa, o se a causa della mancanza d'acqua sul campo non è cresciuto grano, in quell'anno egli non deve provvedere alla restituzione del prestito.» Ecco alcuni passi del famoso Codice che il re Hammurabi diede ai popoli della Mesopotamia. Questo sovrano regnò per ben 43 anni, dal 1793 al 1750 circa avanti Cristo. Dopo un periodo di decadenza, la civiltà sumerica rifiorì con Hammurabi, che riunì sotto il suo potere le città rivali e scelse a propria capitale Babilonia. Egli diede alla Mesopotamia la pace e, con la pace, di nuovo la prosperità. Ma la sua più grande opera fu il Codice, nel quale raccolse, ordinò e perfezionò tutte le leggi e le usanze commerciali e sociali dei popoli della Mesopotamia. Noi conosciamo per intero questo codice, perché fu trovato su una stele di pietra nera, che oggi si trova al Museo del Louvre di Parigi. Il regno fondato da Hammurabi passò alla storia col nome di Primo Impero Babilonese. Esso crollò due secoli dopo la morte del fondatore, a causa di nuove invasioni dall'Oriente e dall'Occidente.
La civiltà sumerica scomparve in modo definitivo; era durata circa 2000 anni. Alla fine del II millennio, dopo secoli di disordini, la Mesopotamia fu poi invasa dagli Assiri, gli abitatori dell'alta valle del Tigri.

L'IMPERO DEGLI ASSIRI (dal 1115 al 606 avanti Cristo) Gli Assiri dominarono la Mesopotamia, la Media, la Fenicia, la Palestina e persino l'Egitto. Sua capitale fu la città di Ninive. La grande Babilonia, durante questo periodo, visse sottomessa, ma in attesa di ribellarsi ai crudelissimi dominatori. Finalmente riuscì a stringere un'alleanza coi Medi. I ribelli strinsero Ninive d'assedio, la espugnarono e, dopo essersi vendicati di tutte le atrocità e le ruberie subite, la, distrussero in modo-tale che non risorse mai più. Così finiva il grande Impero degli Assiri. IL

SECONDO IMPERO BABILONESE (dal 606 al 538 avanti Cristo) Distrutta l'odiata rivale, Babilonia tornò subito a primeggiare fra le città della Mesopotamia. Una nuova dinastia di sovrani babilonesi portò la città al culmine della sua bellezza e potenza. Il più grande di questi sovrani fu Nabucodonosor, egli sottomise la Siria e la Palestina; il suo regno fu detto Secondo Impero Babilonese, ricordando quello più antico creato dal saggio Hammurabi. Ma anche l'impero di Nabucodonosor ebbe una breve esistenza : un nuovo, potente popolo si presentava minaccioso ai confini orientali ; erano i Persiani. Nel 538 avanti Cristo, guidati dal loro re Ciro, essi espugnarono Babilonia. Questa volta i conquistatori furono magnanimi e non compirono la consueta strage dei vinti. Babilonia e tutta la Mesopotamia iniziarono però un lento e inarrestabile declino. Al dominio di questa terra si succedettero, nei millenni seguenti, Greci, Persiani, Romani, Arabi, Turchi, ma non si trattava ormai che di una desolata pianura cosparsa di mute rovine.

(70) Italia
nel millesettecento
(71) La Palestina romana
(72) Lega anseatica
(73) Lotte
per le investiture
(75) Magna grecia
(77) Medicina nell'antica Roma
(79) Mesopotamia storia antica
(80) Monarchia assoluta in Francia
 
 
 
 
[ Torna in cima alla pagina ] aggiornato il 8-10-2014