Religione ebraica

 


LE LEGGI RELIGIOSE sono quelle date da Dio a Mosè. Dio cambia e non cambierà mai questa legge. Ecco 2 principi che sono i dogmi della religione ebraica. Quindi, i precetti basilari della religione ebrea sono quelli che Mosè ha avuto da Dio sul Sinai. Secondo gli Ebrei, da quel momento Dio non è più apparso agli uomini. Per loro, Gesù Cristo non è il vero Messia annunciato dai profeti.


LA TORÀK E IL TALMÙD
La religione ebrea è basata sulla Bibbia e in particolare è contenuta in quella parte chiamata Toràk. Con questo nome, che in ebraico significa legge , sono indicati i cinque libri dell'Antico Testamento che vengono attribuiti a Mosè. Fin dai tempi più antichi, la maggiore preoccupazione degli Ebrei è stata quella di riuscire ad interpretare esattamente ogni parola della Toràk. Poiché Mosè aveva scritto ispirato da Dio, interpretare esattamente i suoi scritti voleva dire interpretare la volontà del Signore. Per moltissimi secoli, le varie interpretazioni date alla Toràk vennero tramandate oralmente di generazione in generazione. Ma verso il VI secolo dopo Cristo, quelle ritenute esatte furono messe per iscritto. L'insieme di queste interpretazioni costituisce il Talmùd , che in lingua ebraica significa dottrina . Oltre alle norme religiose a cui ogni ebreo deve obbedire, il Talmùd contiene insegnamenti morali, parabole, aneddoti e notizie storiche riguardanti il popolo ebreo. Il Talmùd rappresenta per gli Ebrei una fonte inesauribile di insegnamenti religiosi e di regole morali.


LA PASQUA
Non v'è religione che non abbia delle ricorrenze particolarmente solenni. Per quella ebraica, la festa più importante è la Pasqua. Essa ricorda la liberazione del popolo abraico dalla schiavitù egiziana. In questa ricorrenza gli Ebrei mangiano pane àzzimo, così come lo dovettero mangiare i loro antenati, i quali, per fuggire dall'Egitto, non ebbero il tempo di far lievitare il pane che doveva servire durante il viaggio.

IL SABATO
« Sii benedetto, o Signore Dio nostro, che ci hai santificato con le tue leggi e ci hai comandato di accendere la luce del sabato ». Questa è la preghiera che gli Ebrei recitano nelle loro case il venerdì sera, davanti alle candele tradizionali, dette candele del sabato. Fin dalla sera del giorno prima, gli Ebrei si preparano a santificare il sabato, così come comanda la Toràk. Il nome sabato (in ebraico sciabbàth) significa riposo e ricorda il riposo che Dio stesso si prese dopo i sei giorni della creazione. Fin dai tempi più antichi, gli Ebrei stabilirono che il sabato era il giorno da dedicare interamente al Signore. Ancora oggi gli Ebrei santificano il sabato limitando il lavoro quotidiano e intervenendo alle funzioni religiose che si svolgono nelle sinagòghe.

DUE ALTRE SOLENNITÀ IMPORTANTIun rabbino che legge la Bibbia
Tra le molte altre solennità della religione ebraica, due sono particolarmente importanti: il « Rosh-ha-shanàh » (= il Capodanno) e il « Kippùr » (= l'espiazione). Il Capodanno secondo il calendario ebraico cade il 1° di settembre ricorda l'inizio della creazione. Secondo gli Ebrei, in quel giorno Dio giudica le azioni degli uomini e fìssa il destino a ciascuno di essi per tutto l'anno. Il Kippùr , che cade il 10 dello stesso mese, è giorno di digiuno per espiazione dei peccati commessi.

LE SINAGÒGHE
Il luogo dove gli Ebrei si riuniscono per assistere alle funzioni religiose è chiamato sinagòga (dal greco « syn » = insieme e « àghein >>= condurre).
In Europa, la più antica sinagoga è quella di Worms (in Germania), edificata nell'anno 1034.
Le sinagoghe sono generalmente di forma rettangolare ed hanno l'interno diviso in navate da file di colonne. Nel fondo della sinagoga si trova la cosiddetta arca, nella quale è custodito il rotolo della Bibbia (così chiamato perché il testo biblico è scritto su un rotolo di pergamena, fissato alle estremità a due rulli di legno che ne permettono lo svolgimento e la lettura). Il pulpito da cui viene letta e commentata la Bibbia è situato di solito nel centro dell'edifìcio. Le persone che svolgono le funzioni nelle sinagoghe, vengono chiamati rabbini ( che significa maestro).

(1) Brahmanesimo
(2) Buddismo
(3) Cattolicesimo
(4) Chiesa Copta
(5) Dei greci
e romani
(6) Protestantesimo
(7) Religione
antica Grecia
(8) Religione ebraica
(9) religione
Maomettana
(10) Religone
ortodossa
 
 
 
 
[ Torna in cima alla pagina ] aggiornato il 18-02-2014