Tecnica del diciannovesimo secolo

 

OSSERVIAMO il ponte raffigurato in questa illustrazione: è il viadotto del Garabit, in Francia. È un'opera stupenda, vero? È alto 122 metri, ha una luce centrale di 165 metri, una lunghezza di 565 metri. Ha una linea elegante, ardita, soprattutto moderna. Vogliamo vedere in quale anno è stato costruito? È scritto su una targa metallica fissata su un basamento. Ecco: anno 1884.
Abbiamo letto bene: 1884. Il grandioso ponte dalle linee modernissime è stato costruito, nel secolo XIX.
Noi non dobbiamo pensare al placido '800 soltanto come al secolo delle carrozze, delle lampade a gas, dei velieri e delle locomotive col fumaiolo lunghissimo: in quel secolo furono eseguite formidabili opere della tecnica.
Esse furono rese possibili sopratutto dall'utilizzo della forza motrice del vapore, che potè azionare grandi macchine, come il laminatoio, il martello a percussione, il maglio e la pompa a vapore, ecc; dalla scoperta di perfetti strumenti di osservazione e di misura;
dal perfezionarsi degli studi di chimica e di elettrotecnica; dallo sbalorditivo approfondirsi di nozioni matematiche, fìsiche, chimiche. Infine, cosa questa molto importante, nell'800 furono creati grandiosi laboratori, nei quali gli studi scientifici e tecnici ebbero un enorme sviluppo. I governi, che avevano capito la loro importanza, intervennero a finanziarli, sostenerli e spesso a fondarli; e in moltissimi Stati sorsero i Politecnici, le Università che laureavano decine di ingegneri valentissimi.
ponte di garabit
VALICHI STRADALI
I pionieri sono personaggi tipici dell'800. E proprio con spirito pionieristico, in Europa e nel mondo, l'uomo si dedicò a superare le catene montuose con strade arditissime, che erano veri capolavori della tecnica. I primi escavatori azionati dal vapore apparvero nel 1835, negli Stati Uniti d'America, e qualche anno dopo in Europa. Grazie anche all'aiuto dei primi schiacciasassi e degli esplosivi, nacquero strade sbalorditive, che salivano a oltre 2700 metri in Europa, oltre i 4000 nell' America meridionale. Ecco alcune date :
Passo del Sempione, m 2008; la strada attuale fu costruita fra il 1801 e il 1805.
Passo del Monginevro, m 1854, aperto nel 1802.
Passo del Moncenisio, m 2084, costruito fra il 1803 e il 1810. Passo del San Gottardo, m 2114, costruito fra il 1817 e il 1830. Passo dello Spluga, m 2117; strada attuale costruita fra il 1818 e il 1823. Passo dello Stelvio, m 2770, costruito fra il 1820 e il 1825. Passo del Piccolo San Bernardo, metri 2188, aperto nel 1871.

GALLERIE FERROVIARIE
Quasi tutte le più grandi gallerie ferroviarie furono costruite nel XIX secolo. Ecco gli anni d'inizio: 1848 galleria del Semmering (Austria) 1857 galleria del Frejus 1872 galleria del Gottardo 1880 galleria dell'Arlberg (Austria) 1887 galleria del Colle di Tenda La prima galleria ferroviaria del mondo fu costruita da Stephenson sulla linea Liverpool-Manchester. Non era certo il Sempione, ma pensiamo all'anno della sua costruzione: 1826! I segreti tecnici di queste grandiose opere furono due: la perforatrice meccanica, dapprima a vapore (1813), poi ad aria compressa (1861); e la dinamite, scoperta nel 1867.

LE LINEE FERROVIARIE
Il 10 maggio 1869, a Promontory, nello Stato dello Utah (Stati Uniti) avvenne una cerimonia che significava una grande vittoria per la tecnica. Due locomotive, provenienti l'una da ovest, dall'Atlantico e una dal Pacifico, si incontrarono in quel punto. Era nata la prima grande transcontinentale americana, da New York a San Francisco: con i suoi 5300 chilometri era la più lunga linea ferroviaria del mondo.
Nel 1892, la tecnica dell'800 iniziava una dalle sue opere più grandiose, che ancor oggi è fra le massime del mondo: la ferrovia Transiberiana, da Leningrado a Vladivostok. Circa 10 000 chilometri di percorso, che richiesero dieci anni di lavoro.

PONTI
I tecnici dell'800 dovevano avere una grande simpatia per i ponti; lo dimostra il fatto che essi costruirono ponti meravigliosi, che ci lasciano ammirati ancor oggi. Abbiamo visto all'inizio il viadotto del Garabit. Ma in Scozia, sul Firth of Forth, esiste uno dei ponti più grandi e più famosi del mondo, costruito fra il 1883 e il 1890. È lungo in totale 2440 metri, con tre enormi piloni alti ognuno 110 metri dall'acqua.
Quello è un ponte di concezione normale, si dirà: ebbene, anche i ponti sospesi costruirono quei fenomenali tecnici dell'800! Il famosissimo ponte sospeso di Brooklyn a New York fu iniziato nel 1866 e terminato sette anni dopo.

TORRI E GRATTACIELI
La famosissima torre Eiffel di Parigi, (m 300), fu iniziata per l'esposizione di Parigi del 1889. Il primo grattacielo fu costruito a Chicago nel 1883. E nel 1890 fu costruito il World Pulitzer Building, a New York, alto 26 piani, che rimase per vent'anni il più alto edifìcio del mondo.

(17) Pittura italiana
Rinascimento
(18) Regge antica
Persia
(21) Scienza
Rinascimento
(22) Scienza XVIII
secolo
(23) Scienza XIX
secolo
(24) Secolo del
Barocco
(25) Teatro
medioevale
(26) Tecnica XIX
secolo
 
 
[ Torna in cima alla pagina ] aggiornato il 8-10-2014