La storia del nevada



I resti archeologici trovati in Nevada, dimostrano che esistevano popolazioni umane già 20.000 anni fa. I primi europei che esplorarono il territorio nel secolo XVIII trovarono le tribù Mohave, Paiute, Shoshone e Washoe.
Il primo europeo che visitò il territorio che oggi occupa lo stato del Nevada fu probabilmente lo spagnolo Francisco Garcés, un missionario che nel 1776 arrivò qui dalla California. Il territorio era in quel periodo integrato nella provincia dell'Alta California, che dipendeva dal vicereame della Nuova Spagna. A partire dal 1821, il Nevada faceva parte del Messico che divenne indipendente dalla Spagna.

Nel 1848 il Nevada divenne parte degli Stati Uniti a seguito del trattato di Guadalupe Hidalgo, firmato dopo la guerra con il Messico, dal governo di James Knox Polk nel 1846. La scoperta dell'oro in California nel 1848 fece si che transitassero attraverso il territorio del Nevada migliaia di persone, consentendo lo sviluppo precoce della regione. Nel 1849, il Nevada fu parte di Deseret, lo stato creato dai mormoni di Brigham Young e che comprendeva inoltre, lo Utah e parte di altri futuri stati dell'Unione. Nel 1850 Young divenne il governatore di questo territorio, ma nel 1857 i mormoni del Nevada si trasferirono a Salt Lake City per difendere il resto dei mormoni minacciati dal governo federale.

Nel 1859 venne scoperto il Comstock Lode, un filone d'oro ed argento nella contea di Storey. Questa scoperta provocò l'arrivo di migliaia di minatori. Il Congresso approvò nel 1861 che il Nevada diventasse un territorio autonomo. Nel 1864, con la Guerra Civile in corso, l'Unione accelerò la sua ammissione come stato, poiché il Nevada si era dichiarato stato antischiavista, e la sua enorme ricchezza era necessaria per finanziare l'Unione.
Anche se i giacimenti si esaurirono durante il secolo XIX, la scoperta di nuove miniere d'oro, d'argento e rame, riuscirono a riattivare la sua economia. Durante la prima guerra mondiale, vennero scoperte altre importanti risorse per l'industria bellica, come lo zinco ed il tungsteno.

Nel 1931, il Nevada legalizzò il gioco d'azzardo, questo fu l'inizio dello sviluppo del settore turistico, importante voce nell'economia dello stato. Nel 1936 venne terminata la diga Hoover, che serve per la produzione di energia elettrica e l'irrigazione degli stati del Nevada, Arizona e California. L'irrigazione della zona di Las Vegas, grazie al lago Mead, parte del sistema della diga Hoover, ha permesso lo sviluppo di questa città.
Durante la seconda guerra mondiale, il Nevada è diventato un importante centro per sviluppo dell'energia nucleare poiché nei suoi deserti si fecero esperimenti nell'ambito del Progetto Manhattan, progetto che portò alla creazione della bomba atomica. Tra gli anni 1980 e 1990, il Nevada ha registrato impressionante crescita della popolazione, grazie alla crescita inarrestabile della città di Las Vegas e dei centri nelle zone circostanti.


Home > Stati degli Stati uniti > Nevada > Storia Nevada
 
 
aggiornato il 30-11-2011
top