Ricerca personalizzata
 
 
 

Detroit - michigan

 


Detroit hotel
ristoranti vita notturna
www.tripadvisor.com
www.expedia.com
bookcadillacwestin.com/
motorcitycasino.com/
www.milner-hotels.com/
greektowncasino.com/
detroit.citysearch.com
nightlife

Link utili Detroit
www.visitdetroit.com/
www.detroitmi.gov/
www.detroitzoo.org/
www.naias.com/
www.detroit.com/

Quotidiani online
Detroit
www.freep.com/
detroitnativesun.com/
www.detnews.com/
www.ourmidland.com/

Le capitali degli stati dell'unione

Montgomery
Juneau
Phoenix
Little Rock
Sacramento
Denver
Hartford
Dover
Tallahassee
Atlanta
Honolulu
Boise
Springfield
Indianapolis
Des Moines
Topeka
Frankfort
Baton Rouge
Augusta
Annapolis
Boston
Lansing
St. Paul
Jackson
Jefferson City
Helena
Lincoln
Carson City
Concord
Trenton
Santa Fe
Albany
Raleigh
Bismarck
Columbus
Oklahoma city
Salem
Harrisburg
Providence
Columbia
Pierre
Nashville
Austin
Salt Lake City
Montpelier
Richmond
Olympia
Charleston
Madison
Cheyenne

IMMAGINI

DESCRIZIONE STORIA E LUOGHI TURISTICI

Detroit è la metropoli dello stato del Michigan e si trova nella parte sudorientale, praticamente di fronte alla città canadese di Windsor, alla quale è collegata tramite un ponte e un tunnel.
La storia economica della città è caratterizzata da un elemento abbastanza atipico per l'industria americana: una forte alternanza di incredibili boom e di spaventose crisi. Detroit è famosa per essere la capitale mondiale delle automobili: qui Henry Ford fondò la propria industria alla fine dell'800, qui hanno sede la General Motors e la Chrysler.
Anche la storia urbana di Detroit è stata piuttosto sofferta: durante la seconda guerra mondiale la città, i cui stabilimenti fabbricavano pezzi di artiglieria pesante, fu oggetto di un esodo massiccio di lavoratori. Più gli operai si trasferivano nel centro della città, più i benestanti costruivano eleganti residenze nell'estrema periferia e nelle campagne. Questo fenomeno portò ad un profondo decadimento del centro, e alla necessità di investire cifre molto alte per la costruzione di strade che collegassero Detroit alla miriade di frazioni residenziali vicine e lontane. Proprio quando il centro stava per rinascere, il calo delle vendite di automobili degli anni '80 ha gettato la città in una profonda crisi che ha fermato tutte le iniziative imprenditoriali e urbanistiche. Il complesso più prestigioso di Detroit è il Renaissance Center, che gli americani abbreviano in RenCen, un gruppo di sette grattacieli di vetro scuro adibiti a sede per attività del terziario come hotel, ristoranti, società finanziarie e negozi.
Uno dei più antichi musei del Paese si trova a Detroit. Si tratta dell'Istituto di Belle arti di Detroit con mostre d'arte mondiale che abbracciano un periodo di cinquemila anni. L'Istituto ospita tra gli altri tesori, l'imponente murales di Diego Rivera, Detroit Industry. Anche di fama mondiale è il Museo Henry Ford, il quale documenta la transizione degli Stati Uniti da un paese rurale ad una società urbana ed industrializzata.
La rinascita del centro urbano di Detroit dopo gli episodi di violenza negli ultimi decenni, è evidenziato dal suo moderno sistema di trasporti pubblici, specialmente il sofisticato metrò elevato, con le sue tredici stazioni, e le dimostrazioni d'arte pittorica locale in ognuna di esse. La città conta anche su estesi parchi, uno dei più grandi giardini zoologici del paese, ed un attraente centro di divertimenti sull'isola Boblo, situata sul fiume Detroit vicino alla sua foce sul lago Erie.
Detroit è la città più importante del Michigan, nata da un accampamento francese del 1701. L'attività più redditizia del primo nucleo urbano era il commercio delle pelli di castoro, e fu proprio per combattere il contrabbando di pelli che la Francia inviò in Nordamerica Antoine de la Mothe Cadillac, il cui cognome sarebbe poi stato echeggiato da un famoso modello di automobile.
Storia - La città di Detroit deve il suo nome al fiume sulle cui rive si trova. Il fiume fu chiamato d'Etroit, parola francese che significa 'stretto.' Un giorno di Luglio, del 1710, il capitano francese Antoine de la Mothe Cadillac ed il suo equipaggio attraccarono nel punto della riva dove a loro sembrava il luogo migliore. Cadillac ed i suoi uomini costruirono un forte ed un villaggio, alla quale diedero il nome di Ville d'Etroit, 'la città dello stretto.' Col tempo l'ortografia si semplificò ed il nome venne cambiato in Detroit. La città passò di mano tre volte durante il secolo XVIII. Prima fu sotto il controllo di Francia e Gran Bretagna. Infine, al termine della guerra rivoluzionaria, gli Stati Uniti presero possesso della città dopo il trattato che siglò la pace. Ma i britannici la ripresero durante la guerra del 1812, e Detroit, capitale del territorio del Michigan dal 1805, acquisì il dubbioso onore di essere l'unica grande città americana in tutta la storia ad essere stata occupata da una potenza straniera. Dopo un incendio che la devastò, la città dovette essere ricostruita completamente. Alcuni anni dopo, Detroit smise di essere la capitale del Michigan perché la sua posizione geografica l'esponeva alle invasioni straniere. In questo modo la città di Lansing divenne la capitale dello stato. Ma lo sviluppo economico di Detroit non soffrì quel cambiamento perché, oltre alla sua privilegiata posizione sui Grandi Laghi, c'erano altri fattori che la favorivano, l'apertura del canale Erie nel 1826, il crescente utilizzo della ferrovia, la nascita di imprese del legno, ed una grande abbondanza di manodopera. Alla fine del secolo XIX, Detroit era diventata un importante centro industriale e manifatturiero. Tuttavia, fu l'automobile quello che, all'inizio del secolo, segnò il destino di Detroit che ne divenne la capitale mondiale. Qui nacquero i tre giganti dell'industria automobilistica nordamericana: Ford, Generale Motors e Chrysler. La Depressione degli anni 30 colpì duramente Detroit. Un terzo della sua forza lavoro rimase disoccupata. Gli scioperi guidati dal crescente movimento sindacale provocò una forte reazione accompagnata da manifestazioni di violenza. Ma la seconda guerra mondiale risollevò l'economia della città. Nel 1943 la violenza razziale colpì la città e causò la morte a trentacinque persone. Circa venticinque anni più tardi la violenza riapparve a Detroit, come in altri grandi centri urbani del paese, e vi furono ancora morti (quarantatre), e centinaia di feriti. Alla violenza del decennio degli anni 60 è dovuta la nascita di diversi movimenti cittadini i ​​cui obiettivi inclusero la ricostruzione della città e la risoluzione dei problemi legati all'istruzione, all'occupazione, all'alloggio e lo sviluppo economico. Nel 1974, un cittadino nero è stato eletto sindaco di Detroit, il primo a raggiungere tale posizione.

Numeri utili
Prefisso telefonico - 248 313
Numero per le emergenze 911

Ospedali
Henry Ford Hospital
1 Ford Pl Detroit, Mi
Detroit, MI 48202 tel. (313) 406-8574

Harper Hospital
3990 John R St
Detroit, MI 48201 tel. (313) 745-1477 (313) 745-6001 (313) 745-7246


Polizia
Detroit Police Dept
3011 W Grand Blvd
Detroit, MI 48202 tel. (313) 871-3500 (313) 873-3111 (313) 873-7707
 


Home > Stati degli Stati uniti > Michigan > Detroit
 
 
 
aggiornato il 1-12-2011
top