La storia del connecticut



Le prime testimonianze della presenza umana nel territorio del Connecticut risalgono a 10.000 anni prima della nostra era. Questa zona era abitata da diversi gruppi di indiani che facevano parte delle tribù Algonquin.
La prima esplorazione delle coste del Connecticut fu condotta dall'olandese Adiaen Block che nel 1614, che percorse il fiume il Connecticut. Benché Block reclamasse il territorio per l'Olanda, i suoi compatrioti non si stabilirono mai qui. Furono tuttavia i coloni inglesi quelli che arrivarono massicciamente, ed in pochi anni, tra il 1630 e il 1642, fondarono numerosi insediamenti tra i quali Hartford, New London, Saybrook, Werhersfield e Windsord. La presenza degli inglesi che si stimava in circa 20.000 persone nel 1640, creò attriti con le popolazioni indigene, che fecero scoppiare un inevitabile guerra con alcuni gruppi, come quella con i Pequot, nel 1637. In questa guerra gli inglesi contarono sull'alleanza di alcune tribù locali, come i Mohegan ed i Narragansett.

Alcune dei primi insediamenti citati sopra, si dichiararono colonie. La colonia del Connecticut venne fondata nel 1636 e quella di New Haven nel 1638. Alcuni gruppi arrivarono da altre colonie, cercando una maggiore libertà religiosa, come il gruppo di Thomas Hooker che fondò Hartford, provenienti dalla colonia del Massachusetts. La colonia del Connecticut, quando venne creata nel 1639, redasse i suoi principi fondamentali, un documento che si considera la prima costituzione dichiarata degli Stati Uniti, perciò ebbe il soprannome di Constitution State ("Stato della Costituzione"). Carlo II d'Inghilterra ratificò nel 1662 il territorio della colonia del Connecticut che da allora assorbì la colonia di New Haven. Questa colonia si organizzò come una repubblica indipendente fino all'Indipendenza, nel 1776, malgrado la sua autonomia fosse discussa in differenti occasioni dalle autorità inglesi in America.

Nel 1776 i coloni del Connecticut appoggiarono massicciamente la dichiarazione d'Indipendenza delle tredici colonie. I personaggi più importanti di questo stato durante la rivoluzione furono Nathan Hale, accusato di spionaggio dagli inglesi, e Jonathan Trumbull, un consigliere di George Washington. Durante la Guerra
d'Indipendenza, i pirati di questo stato emersero per la cattura di imbarcazioni inglesi, così come nella produzione di armamento e polvere da sparo per le truppe ribelli. Nel 1788, il Connecticut divenne il quinto stato ad accettare la Costituzione degli Stati Uniti dell'America.

L'industria del Connecticut guadagnò un'enorme reputazione, poiché si avvantaggiò dalle innovazioni di alcuni dei suoi cittadini. Tra essi Eli Whitney che nel 1800 progettò una sgranatrice di cotone. Eli Terry che sviluppò la produzione industriale di orologi nel 1808, Rodney e Horatio Hanks che nel 1810 idearono un sistema per la produzione della seta, Salmuel Colt che nel 1836 brevettò la prima pistola a ripetizione; Elias Howe che inventò la prima macchina per cucire nel 1843 e Charles Goodyear, che nel 1844 inventò un processo di fabbricazione della gomma. Lo sviluppo delle sue attività economiche permise al Connecticut lo sviluppo del suo sistema finanziario. Questo stato si specializzò nel settore delle assicurazioni, la prima compagnia di assicurazioni è stata fondata nel 1795, ed oggi la città di Hartford è considerata il centro americano di questa attività.

Il Connecticut, che fin dall'inizio della sua esistenza come stato indipendente, si era espresso contro la schiavitù (anche se la schiavitù non scomparve del tutto fino al 1848) ha partecipato alla Guerra Civile (1861-1965) come un attivo sostenitore dell'Unione. Durante questa contesa, le sue industrie svolsero un ruolo fondamentale nelle forniture per l'esercito, armamento, attraverso le fabbriche Colt e Winchester, uniformi, coperte ed altri prodotti tessili.

L'industria navale si è sempre distinta nel Connecticut. Nel 1900 l'Electric Boat Company, costruì l'Holland, il primo sottomarino della marina americana. Secondo questa tradizione nel 1954, a Groton (New London), si varò il "Nautilus", primo sottomarino a propulsione nucleare del mondo. Gli anni precedenti la seconda guerra mondiale furono segnati da catastrofi naturali, e nel 1936 lo stato subì gravi inondazioni provocate dallo straripamento del fiume Connecticut, e due anni più tardi, il maggior uragano che si ricordi, causò gravi perdite umane ed economiche. La Guerra Mondiale attivò l'economia dello stato benché avesse anche un effetto sociale importante, poiché 210.000 persone furono mobilitate tra il 1941 e il 1945 per servire nelle forze armate dagli Stati Uniti.

Il Connecticut fu pioniere negli Stati Uniti nella politica a beneficio della popolazione nera. Nel 1943, venne creata la Commissione interrazziale che divenne la prima agenzia ufficiale a lavorare per i diritti civili.

Sin dagli anni Trenta, il Partito Democratico ha dominato il governo del Connecticut. I più importanti sono stati i governatori Wilbur Cross, Chester Bowles, Abraham Ribicoff, John Dempsey e, soprattutto, Ella Grasso nel 1974 divenne la prima donna eletta governatore negli Stati Uniti a non succedere al marito nella carica.

 

Home > Stati degli Stati uniti > Connecticut > Storia Connecticut
 
 
aggiornato il 30-11-2011
top