Ricerca personalizzata
 
 
 

umbria



Inviaci il tuo report
sull' Umbria CLICCA QUI

Link Umbria
www.regioneumbria.eu/
www.regione.umbria.it/
www.umbriaonline.com
www.umbria.org/
www.umbriajazz.com/
www.umbriameteo.com/
www.umbria-turismo.it/

Ricette regionali
umbre

link sponsorizati

 

uffici ice Umbria
Ufficio di Perugia

Quotidiani online dell'Umbria
corrieredellumbria.it/
www.inumbria.it/


 

DATI FISICI DELL'UMBRIA

L'UMBRIA è l'unica regione italiana che nello stesso tempo non abbia né confini marittimi né frontiere con Stati stranieri; è situata quasi perfettamente al centro d'Italia, ed è la regione più montuosa del nostro paese, anche se le sue cime non raggiungono grandi altezze. E dopo questa brevissima presentazione, vediamo di conoscere meglio la terra che deve il suo nome agli antichi Umbri.
LA POSIZIONE
L'Umbria si trova a distanza quasi uguale fra Adriatico e Tirreno : essa sta distesa su tutto il vasto, larghissimo versante tirrenico dell'Ap-pennino centrale. Poiché nel centro d'Italia il crinale dell'Appennino si sposta verso est, cioè verso l'Adriatico, l'Umbria discende progressivamente da est andando verso ovest, per un tratto di circa 80 chilometri.
IL RILIEVO DEL TERRENO
L'Umbria è la regione primatista italiana in fatto di montagne, addirittura il 94% del territorio è elevato. Le vette principali si trovano a est, sul confine con le Marche e là vi sono anche alcune cime che oltrepassano di poco i 1500 metri. La massima vetta che si trovi completamente in territorio umbro è il Monte Cucco (m 1567). All'estremità sud-est si trova la catena dei Sibillini, con il Monte Vettore (m 2478), una delle massime cime appenniniche. Questo però è situato sul confine con le Marche.
A poca distanza, si trova il valico stradale più alto di tutto lo Appennino : quello di Forca Canapine, a m 1543, sulla strada Norcia-Ascoli Piceno. Le uniche zone pianeggianti della Umbria sono lungo le vallate dei fiumi Tevere, Topino, Chiascio e Nera.
C'è da dire, infine, che la configurazione del territorio umbro è molto varia, tormentata, con diverse catene montuose, conche (bacini fluviali), groppe collinari.
I FIUMI- Nel nord dell'Umbria avviene il passaggio fra l'Appennino settentrionale, che è di costituzione soprattutto argillosa, e l'Appennino centrale, che è di costituzione calcarea. Questo fatto ha grosse conseguenze per l'idrografia della regione, perché le montagne argillose sono impermeabili e non assorbono le acque, mentre quelle calcaree assorbono rapidamente le acque piovane, ma le immagazzinano e le rimettono in circolazione attraverso sorgenti che sgorgano ai piedi dei monti. Quindi i fiumi che vengono alimentati da queste sorgenti hanno un regime regolare, mentre i fiumi che scendono da monti argillosi l'hanno irregolarissimo. Proprio questo si vede in Umbria: il Tevere che scende dall'Appennino settentrionale, argilloso, entra nell'Umbria come un torrente, con un regime irregolare , qui riceve il Nera e il Velino, sub-affluente, che scendono da un bacino calcareo, hanno un corso regolare e una portata maggiore, e per questo robusto, costante apporto di acque diviene un vero fiume.

Economia dell'umbria

L'agricoltura costituisce un'importante risorsa per la regione. Le colture però non sono molto redditizie perché la proprietà è troppo frazionata e le tecniche sono relativamente sviluppate.
Si coltivano piante di vite, di olivo e di tabacco. Si allevano ovini e soprattutto suini. I numerosi boschi che ricoprono la regione forniscono legname che viene utilizzato nei mobilifici e nell'industria della carta. Le industrie alimentari di Perugia e l'impianto siderurgico di Terni sono i pilastri dell'industria umbra. Vicino a Terni sono sorte importanti centrali idroelettriche alimentate dalla famosa Cascata delle Marmore. L'Umbria è una delle regioni italiane che esporta energia elettrica al resto della nazione. Nel complesso l'economia è ancora debole e il suo sviluppo è stato a lungo ostacolato dalla carenza delle vie di comunicazione. La regione è infatti piuttosto isolata perche è toccata solo marginalmente dall'autostrada e dalla ferrovia e ciò si ripercuote negativamente sul turismo.
Nella regione si trovano alcune fra le città medioevali più interessanti per storia, arte, tradizione come Perugia, Assisi, Todi, Orvieto e Spoleto.



Home > Italia > Umbria
 
 
 


aggiornato il 19-07-2011
top