Ricerca personalizzata
 
 
 

trento capoluogo del trentino alto adige


IMMAGINI

DESCRIZIONE STORIA LUOGHI DI INTERESSE

Trento, capoluogo del Trentino-Alto Adige, si trova sulla sponda sinistra del fiume Adige, a un'ottantina di chilometri, in linea d'aria, dalla Pianura Padana. La città sta proprio al centro della lunga vallata dell'Adige ed è circondata da montagne con cime sui 2000 metri (Bondone, Paganella, Marzola). È una città antica, perciò ha preziose opere d'arte e molti monumenti storici. Le risorse idriche hanno permesso lo sviluppo dell'industria, specializzata nel settore meccanico, chimico, della lavorazione della gomma e del cemento. La produzione agrìcola è soprattutto rivolta a frutta e vino, con conseguente lavorazione di spumanti e liquori. Notevole è l'affluenza turistica.. Tra gli elementi architettonici di spicco della città segnaliamo: Castello del Buonconsiglio (con annesso Museo del castello) del secolo XIII, chiesa di San Lorenzo, chiesa di Santa Maria Maggiore del 1520, Piazza delle Erbe, Fontana di Nettuno, Torre Civica, chiesa di San Francesco, Piazza del Duomo, palazzo delle Albera, di epoca rinascimentale.
Da un primo insediamento in età neolitica, sulla riva destra dell'Adige, la città si sviluppò in età romana colonizzando soprattutto la riva sinistra. Nel XII secolo ebbe un notevole incremento demografico. Da tempo ducato longobardo, divenne in seguito dominio del ducato di Baviera, quindi degli Asburgo. Per alcuni anni nel Cinquecento fu governata da un vescovo, Bemardo di Cles, che ne trasformò in chiave rinascimentale l'impianto urbano. Nell'Ottocento Trento passò all'Austria e nel 1918 divenne città italiana.
IL CASTELLO DEL BUONCONSIGLIO
Antica residenza dei principi-vescovi, venne fondato nel ‘200, ma la sua costruzione si spinse lungo varie epoche; è costituito essenzialmente di tre parti: il Castelvecchio (sec. XIII), con modifiche quattrocentesche in stile gotico- veneziano, si dispone intorno a un cortile con loggiati sovrapposti e affrescati; il Magno Palazzo (1526), fatto costruire dal vescovo Bernardo Cles con loggia affrescata da Girolamo Romanino; la Giunta Albertiana (sec. XVII), che congiunge i due palazzi. Il castello fu trasformato in prigione dagli Austriaci nell’‘800 e qui furono impiccati, nel 1916, Cesare Battisti, Fabio Filzi e Damiano Chiesa, ricordati nella Fossa dei Martiri, il cortile dietro il palazzo. All’interno ha sede il Museo provinciale d'Arte che conserva un interessante e vastissimo patrimonio, tra cui spiccano tele del Romanino, di Francesco Guardi, codici altomedievali miniati e una notevole raccolta di reperti archeologici. Interessante è la visita guidata alla Torre dell’aquila, in cui sono conservati gli affreschi dei 12 Mesi, di Venceslao, artista boemo del ‘400, di stile gotico-internazionale.

Prefisso Telefonico TRENTO 0461

Codice amministrativo postale 38121 38123



Home > Italia > Trentino > Trento
 
 
 


aggiornato il 19-12-2011
top