Ricerca personalizzata
 
 
 

Trentino alto Adige


Hotel e agriturismo in Trentino alto Adige
Trivago Hotel in Trentino
www.visittrentino.it
www.trentinotravel.com
www.infotrentino.com/
hotel.italiaabc.it
agriturismotrentino
www.agriturismo.it
agriturismo-on-line
www.agriturismo.com
www.gallorosso.it/

Link Trentino alto Adige
www.regione.taa.it
www.meteotrentino.it/
www.apt.trento.it/
portale.unitn.it
trentinocultura.net/
www.ttesercizio.it/
trentinoagricoltura.it/
girovagandointrentino.it/
www.trentino.com/
www.trentinonline.it/

Siti Unesco
Le Dolomiti

Ricette regionali
trentine

 
 

uffici ice Trentino alto Adige
Ufficio di Bolzano

Quotidiani online
Trentino alto Adige
trentinocorrierealpi
www.athesia.it/


 
STORIA DEL TRENTINO ALTO ADIGE | LOCALITA' TURISTICHE

DATI FISICI DEL TRENTINO ALTO ADIGE

QUANDO I PRIMI legionari romani, circa due secoli avanti Cristo, si spinsero fino alle vallate alpine dell'attuale Trentino-Alto Adige, si trovarono in una terra aspra, selvaggia, coperta di foreste, eppure bellissima: forse la più bella fra le terre da loro conosciute. I Romani erano soldati, duri e rudi, certo poco abituati ad ammirare il paesaggio: eppure rimasero colpiti dai monti grandiosi che si levavano intorno a loro, dalle vallate verdeggianti, dai ghiacciai, dalle torri di roccia. E il segno della loro ammirazione rimase per sempre nel nome che essi diedero ad una delle vallate: « Venusta vallis » bella valle, oggi Val Venosta. Il Trentino-Alto Adige è la regione della nostra penisola che si spinge più a nord, bene addentro nella catena alpina: alla sua estremità c'è la vetta d'Italia (2911 metri), il punto più settentrionale di tutta la Repubblica Italiana, situata a 47 gradi, 5' e 28" di latitudine nord. La regione ha una forma triangolare, che confina a sud con la Lombardia e la Venezia Euganea, e a nord con la Svizzera e l'Austria. Non ha sbocchi sul mare, naturalmente, ed è completamente montuosa.
In pratica, il Trentino-Alto Adige è completamente montuoso. Pochi chilometri quadrati di collina si trovano attorno all'estremità settentrionale del Lago di Garda. Piccole spianate, come ad es. quella di Mezzolombardo, si trovano sul fondo della vallata dell'Adige.
I MONTI
I monti del Trentino-Alto Adige sono una porzione della catena alpina. Schematicamente si possono dividere in tre gruppi :
(1) Alpi Retiche a ovest, lungo i confini con la Lombardia. È qui che si trovano le cime più alte di tutta la regione : l'Ortles, m 3899; il Cevedevale, m 3764; la Presanella, m 3556.
(2) Alpi Atesine, che formano tutto l'arco settentrionale, lungo il confine, dal passo dello Stelvio fino al confine con la Venezia Euganea; le vette più alte sono la Palla Bianca, m 3736 e il Similaun, m 3602.
(3) Dolomiti, che si estendono in un triangolo compreso, all'incirca, fra Trento, Bolzano e Belluno, Parte di queste meravigliose montagne, famose in tutto il mondo, si trova in provincia di Belluno, ma la cima più alta, la Marmolada, m 3 342, è in territorio tridentino. Altri gruppi importanti, sempre in provincia di Trento sono le Pale di San Martino, il Sassolungo, le Odle, il Catinaccio con lo Sciliar, il Latemar. Sui 6500 chilometri quadrati della loro estensione totale, circa 3500 si trovano nel Trentino-Alto Adige. Le Dolomiti costituiscono senz'altro la massima attrattiva della regione: le loro cime, le loro vallate stupende sono visitate da turisti di tutto il mondo.
I LAGHI
I laghi del Trentino-Alto Adige, come quasi tutti quelli delle Alpi, sono di origine glaciale.
Il lago più vasto (sarebbe meglio dire il meno piccolo!),se si eccettua la piccola porzione del Garda, è il Lago di Caldonazzo (kmq 5,38) in Valsugana ; esso però, come il Lago di Molveno, è stato formato da una frana che ha sbarrato il corso di un torrente.
Il lago più elevato, fra quelli ben noti, è il Lago Azzurro, a m 3011, nel Meranese. Il più basso è quello di Caldaro, a m 214; il più profondo è il Lago di Molveno (m 123)' In totale, i laghi sono circa 630, la maggior parte dei quali si trova sopra i
1 800 metri.
I FIUMI
Già nel nome, la regione riporta quello del suo fiume principale: l'Adige. Esso praticamente la attraversa tutta nel senso della lunghezza, è l'asse verso cui convergono quasi tutte le altre vallate. L'Adige (latino « Athesis »), il secondo fiume d'Italia per lunghezza, nasce in Val Venosta, a poche centinaia di metri dal Passo di Resia. Le sorgenti si trovano sulle falde del monte Pian dei Morti, a 1 586 metri di altezza. Dopo aver formato un lago lungo una decina di chilometri e largo al massimo uno, il fiume percorre la Val Venosta fino a Bolzano; qui riceve l'Isarco, il suo maggiore affluente. L'Isarco (il nome deriva dagli Isarci, antico popolo abitante la zona alcuni secoli prima di Cristo) nasce a ovest del Passo del Brennero e scende per 85 chilometri; a Bolzano è più ricco di acqua dell'Adige stesso.
Così « raddoppiato », l'Adige scende verso sud lungo la grande vallata a cui da nome. Attraversa Trento, poi esce dalla regione, attraversa Verona e va a gettarsi nell'Adriatico, dopo un percorso di km 410.
Gli altri maggiori affluenti dell'Adige sono il Passino, che confluisce a Merano, e il Noce. Gli altri fiumi della regione, di una certa importanza, sono il Sarca (77 chilometri) che va a sfociare nel Lago di Garda, e il Brenta (174 chilometri) che percorre la Valsugana; questo però appartiene al Trentino solo per il suo primo tratto.
LO STELVIO
L'automobilista che, dopo avere percorso la Valtellina, in Lombardia, si avvicina al confine con l'Alto Adige, percorre una strada che con decine di curve sale, sale fra i monti fino a lasciarsi indietro la vegetazione arborea: e così, in un panorama severo di alta montagna, egli giunge al punto più alto a cui possa giungere una automobile in Europa : al passo dello Stelvio, 2 757 metri. Questo famoso valico, che mette in comunicazione la Valtellina con la Val Venosta, è il più elevato d'Europa; ed è abbastanza singolare il fatto che sia un valico interno, non di confine. Data la sua formidabile altitudine, lo Stelvio, a causa delle nevicate, è chiuso al traffico da ottobre a maggio.

Economia DEL TRENTINO

Il turismo, estivo e invernale, costituisce senz'altro la risorsa economica più importante della regione; esso è sviluppato in tutte le valli del Trentino-Alto Adige, favorito dalle bellezze paesaggistiche, dai borghi medievali quasi intatti e dai castelli che vi
sorgono numerosi. In Alto Adige lo spopolamento delle campagne è frenato dal "maso chiuso", istituto che impedisce il frazionamento delle proprietà agricole, consentendo il loro passaggio ereditario al solo figlio maschio primogenito. Tra i prodotti agricoli spicca la segale; rilevanti le colture frutticole (per le mele la regione è al primo posto in Italia), Diffusi anche la viticoltura, lo sfruttamento del legname e la zootecnìa. " L'industria ha il suo punto di forza nella produzione di energia idroelettrica. Sviluppati sono i settori siderurgico, metallurgico, meccanico, chimico, tessile, cartario e alimentare. L'artigianato è noto per la lavorazione del legno in Val Gardena, del rame in Valsugana e dei tessuti a Merano, Brunico e Rovereto (seta). Il Trentino-Alto Adige dispone di buone comunicazioni ferroviarie e autostradali.



Home > Italia > Trentino alto Adige
 
 
 


aggiornato il 19-12-2011
top