Ricerca personalizzata
 
 
 

Cagliari capoluogo della sardegna



Inviaci il tuo report
su Cagliari CLICCA QUI

Cagliari by night

Link Cagliari
www.comune.cagliari.it/
www.provincia.cagliari.it/
www.unica.it/
www.porto.cagliari.it/
www.sardi.it
www.ca.astro.it/
www.cagliaricalcio.net
visit-cagliari.it/

Piatto tipico cagliaritano


 

DESCRIZIONE STORIA LUOGHI DI INTERESSE A CAGLIARI

Cagliari si trova nella costa meridionale dell'isola sarda, al centro del Golfo omonimo, ed è dominata a nord-est dalla catena dei Sarrabus, mentre oltre il Golfo, a sud-ovest, superata la piana del Campidano, si scorgono le cime dell'iglesiente.
La città medievale formata dal borgo in posizione elevata sul colle, di cui rimangono torri e baluardi. Nel 1862, quando Càgliari finì di essere una piazzaforte, vennero distrutte le fortificazioni che la cingevano e inniziò lo sviluppo della città moderna.
Colonia cartaginese, Càgliari prosperò durante il dominio romano. Distrutta dai Saraceni, si riprese sotto il dominio pisano. Durante l'anno 1326 venne conquistata dagli Aragonesi, che con un lungo dominio, diedero fisionomia di città spagnola. La cattedrale di S. Maria, barocca, conserva pochi resti dell'originaria costruzione tardo-romanica dei secoli XIII-XIV. La chiesa della Purissima (secolo XVI) è un esempio di architettura tardo-gotica aragonese.
Le fortificazioni, che nella loro forma attuale risalgono soprattutto al periodo di Carlo V e di Filippo II, conservano parti della precedente cinta pisana, tra cui le due torri dell'Elefante e di S. Pancrazio (1307 e 1305). Al Settecento risalgono i palazzi del viceré (1769), dell'Università (1765) e del Seminario Tridentino (1778). La chiesa di S. Saturnino, o dei SS. Cosma e Damiano è il maggiore esempio di architettura cristiana dell'isola anteriore al secolo XII. La Pinacoteca possiede opere di pittori toscani, genovesi, sardi e spagnoli dal secolo XIV al XVII. Càgliari possiede inoltre un anfiteatro romano e, nei dintorni, vaste necropoli puniche.
Lo sviluppo economico della città, iniziato negli anni ’70, ha favorito una cospicua immigrazione dalle zone interne dell’isola. Le principali attività gravitano sul porto (traghetti) e sulle numerose industrie: oltre a quelle tradizionali di trasformazione dei prodotti agricoli e a quelle di lavorazione del sale marino, operano un importante complesso petrolchimico (Sarroch) e industrie tessili, metalmeccaniche, dei materiali da costruzione, delle materie plastiche. Rilevanti le attività commerciali e quelle amministrative legate al ruolo di capoluogo. Turismo balneare.
LA CATTEDRALE
Dedicata a Santa Maria, sorge nella piazza Carlo Alberto, nella parte alta della città.
In origine fu costruita in stile romanico pisano, nel sec. XIII, come ancora dimostrano il campanile e il portale del transetto sinistro e altri particolari. La facciata, come il rimanente corpo esterno, fu modificata nel ‘700 in forme barocche e nel ‘900 fu invece recuperato l’aspetto romanico. L’interno è a tre navate, e conserva due pulpiti che facevano parte di un unico ambone scolpito da maestro Guglielmo nel 1152 per la cattedrale di Pisa. Nelle cappelle sono conservati notevoli dipinti e arredi di maestri italiani e stranieri. Attraverso una porta posta sotto all’altare si accede al santuario, scolpito nella roccia, che ospita tre cappelle con le reliquie di martiri protocristiani.

Prefisso Telefonico di cagliari 070

Codice amministrativo postale 09121 09131 09134



Home > Italia > Sardegna > Cagliari
 
 
 


aggiornato il 19-07-2011
top