Ricerca personalizzata
 
 
 

torino capoluogo del piemonte



Inviaci il tuo report
su Torino CLICCA QUI

Torino by night

Link Torino
www.comune.torino.it/
www.turismotorino.org/
www.provincia.torino.it/
www.unito.it/
www.spaziotorino.it
www.eatalytorino.it
www.torinoplus.it/
www.extratorino.it/

Piatto tipico torinese


 

DESCRIZIONE STORIA LUOGHI DI INTERESSE A TORINO

L’elegante e tranquilla capitale sabauda nasconde, tra i suoi lunghi portici, nei caffè e nelle piazze, qualche angolo ancora misterioso e capace di stupire.
L’origine di questa città, distesa tra le colline lungo il corso il Po, sullo sfondo delle più belle cime delle Alpi, è legata all’antica popolazione ligure dei Tauri, presto sconfitti dall’esercito romano. La Torino dei romani si chiamava Augusta Taurinorum, ed era uno dei capisaldi dell’espansione dell’Impero: purtroppo, le tracce dell’antica colonia si sono fatte labili, e poco rimane del castrum romano, tranne la pianta a scacchiera delle strade, attraversata dal cardo (l’attuale via di Porta Palatina) e dal decumano (l’odierna via Garibaldi) del lontano accampamento militare.
NOTIZIE STORICHE
L'origine di Torino risale ad epoche remotissime. La città fu fondata dai Taurini (tribù di stirpe ligure), che le diedero il nome. Distrutta da Annibale nel 218 avanti Cristo, essa venne ricostruita ai tempi di Giulio Cesare (I secolo avanti Cristo). Augusto vi costruì un grande « castrum » (accampamento) per le legioni romane. Torino subì numerose invasioni barbariche, poi, sotto i re franchi, divenne capitale di un vastissimo feudo (Marca di Torino). Per il matrimonio avvenuto tra la figiia di Olderico (feudatario della Marca di Torino) e un principe di Casa Savoia, tutto il territorio del feudo passò ai Savoia (Xì secolo dopo Cristo).
Nei secoli XII e XIII Torino fu libero Comune, poi tornò ai Savoia, che !a scelsero come capitale del loro ducato. Nel secolo XVIII, Torino fu assediata varie volte dai Francesi e nel 1796 fu occupata dalle truppe napoleoniche. Dopo la definitiva sconfitta di Napoleone (1815), la città tornò di nuovo Savoia e per tutto il periodo del Risorgimento fu capitale del Regno di Sardegna (esso comprendeva il Piemonte, la Liguria e la Sardegna). Nel 1861, quando venne costituito iì Regno d'Italia, Torino ebbe l'onore di divenirne la capitale. Rimase tale fino al 1865 anno in qui la capitale del regno d'Italia fu trasferita a Firenze, per passare poi a Roma nel 1871.
ASPETTO DELLA CITTÀ
Sebbene siano passati molti secoli, Torino conserva ancora la pianta quadrangolare dell' accampamento romano fatto costruire da Augusto. Quasi tutte le sue strade sono perfettamente rettilinee e si tagliano ad angolo retto (questa fu infatti la caratteristica degli accampamenti romani).
La città ha bellissimi viali, grandiose piazze, edifici signorili e magnifici giardini.
Torino si ttrova in una posizione veramente eccezionale : a ovest le fa da sfondo l'imponente catena montuosa delle Alpi, a oriente si susseguono ridenti colline, a sud scorre il Po.
Attualmente, Torino è sede di numerose, fiorenti industrie; con quasi un milione di abitanti, è la quarta città d'Italia.
OLTRE UN CENTINAIO DI PIAZZE
Una delle caratteristiche di Torino è quella di avere un gran numero di piazze. Tra piccole e grandi, se ne contano infatti più di cento. La più bella di tutte è piazza San Carlo., in cui si trova la grande statua equestre di Emanuele Filiberto di Savoia. Piazza Castello, tutta contornata di portici, è il centro della città. Nel mezzo della piazza sorge il famoso Palazzo Madama, sul fondo è situato il Palazzo Reale.
Piazza della Repubblica è la più vasta fra tutte le piazze torinesi. In essa si tiene tutti i giorni un animatissimo mercato.
EDIFICI FAMOSI
Torino è ricca di edifici assai celebri. La più originale costruzione è senz'altro la Mole Aritonelliana, cosiddetta perché fatta costruire dall'architetto Alessandro Antonelli (anno 1863). Essa è il più alto edificio in muratura d'Europa (m 167,50) e domina tutta la città. Culmina con un'arditissima guglia, che fu abbattuta da un uragano nel 1953. Ora è stata ricostruita e ultimata nel 1961.
Palazzo Madama ha questa particolarità : nelle sue facciate si possono rilevare gli stili architettonici di tre epoche diverse (romana, medioevale e moderna), II Palazzo ha preso il nome da Madama Reale Cristina, moglie di Vittorio Amedeo I di Savoia, che vi abitò. Dal 1934, Palazzo Madama è sede del Museo Civico d'Arte Antica. Grandioso edificio di stile barocco è il Palazzo Ca-rignano. In esso abitò Carlo Alberto e nacque Vittorio Emanuele II.
Attualmente Palazzo Carignano ospita il Museo Nazionale del Risorgimento.
Il Palazzo dell'Accademia delle Scienze è sede del celebre Museo Egizio. Dopo quello del Cairo (Egitto), questo museo è il più importante del mondo. Raccoglie moltissimi capolavori dell'arte egiziana.
La Cattedrale di Torino, costruita nel XV secolo, è famosissima perché vi è annessa la Cappella della Sacra Sindone. Qui è conservato il lenzuolo (chiamato appunto Sacra Sindone) col quale fu avvolto il corpo di Gesù deposto dalla Croce.
UNO DEI PIÙ PITTORESCHI PARCHI D'ITALIA
Lungo la riva sinistra del Po si stende il meraviglioso parco del Valentino. Esso occupa un'area di
550 000 metri quadrati ed è uno dei più bei'parchi d'Italia. La maggiore attrattiva del Valentino è costituita dal « Borgo medioevale », cosiddetto perché è formato da castelli ed edifici costruiti secondo lo stile architettonico del Medioevo.

Prefisso Telefonico 011

Codice amministrativo postale 10100, 10121, 10156



Home > Italia > Piemonte > Torino
 
 
 


aggiornato il 19-07-2011
top