breve storia del molise

I più antichi insediamenti nella regione risalgono al paleolitico (abbevilliano) e numerosi sono i reperti risalenti al neolitico e all’età del bronzo. I romani conquistarono il Molise nel secolo III a.C. sottomettendo le popolazioni sannitiche che lo abitavano. Passato ai longobardi (secolo VI) e incluso nel ducato di Benevento, riconquistò la propria autonomia (9 contee, secoli X-XII) prima di entrare nei domini dei normanni (1092) che gli diedero l’attuale nome (contea di Boiano, poi del Molise). Sotto Rodolfo e i suoi successori conobbe una notevole espansione territoriale (confini all’alta valle del Volturno), sino a che Federico II non lo unì alla Terra di Lavoro (1221), dopo le guerre degli Svevi per la conquista della Sicilia (Enrico VI, sec. XII). Entrato a far parte del regno spagnolo di Napoli, fu annesso alla Capitanata (1558), mantenendo questa condizione, dopo il passaggio ai Borbone (1735), sino all’unificazione italiana (1860), salvo la breve parentesi autonomista (1806) durante il governo napoleonico. Fra il 1860 e il 1870 fu attivo il fenomeno del brigantaggio.

 

Home > Italia > Molise > Storia

 
 

aggiornato il 19-07-2011
top