Ricerca personalizzata
 
 
 

milano capoluogo della lombardia



Inviaci il tuo report
su Milano CLICCA QUI

Milano by night

Link Milano
www.comune.milano.it/
www.provincia.milano.it/
www.unimi.it/
www.atm-mi.it/
www.fieramilano.it/
www.milanodabere.it/
www.milanocam.it/
www.ciaomilano.it/
milano.2night.it/

Piatto tipico milanese


 

DESCRIZIONE STORIA LUOGHI DI INTERESSE A MILANO

Città caotica, città convulsa, ormai troppo grande e ingovernabile, e insieme città umana, laboriosa e onesta: sono molti, troppi, gli stereotipi che accompagnano la vita di questa grande metropoli lombarda, una città dove si concentrano milioni di persone, ma che ha saputo mantenere, nonostante tutto, un suo fascino ancora capace di attrattiva. La città dei bauscia e della moda è amata e ricercata dai turisti stranieri più che dagli italiani e forse dagli stessi milanesi. I giardini segreti delle case del centro, i balconi liberty che si intrecciato alla lucida razionalità dei palazzi di memoria fascista, i grandi parchi pieni di musica in estate e di disperati per tutto l’anno, la nebbia e lo smog che offuscano il cielo sono i ricordi che chiunque passeggi almeno una volta per Milano porterà sempre con sé.
MILANO anno 500 avanti Cristo
Attorno a questa data una tribù di Insubri, stirpe dei Celti, originari della zona del Reno, giunge in Italia e fonda un nuovo villaggio al centro della Pianura Padana ; essi chiamano questo nuovo villaggio Midland che significa « in mezzo alle terre ». Così nasce Milano.
MILANO anno 1 dell'era cristiana
Nel volgere di qualche secolo Midland diviene una prosperosa borgata. Nel 300 avanti Cristo è la capitale della Gallia Cisalpina. I Romani la conquistano dopo un lungo assedio, e nel 42 avanti Cristo la promuovono « Municipium » cioè territorio dipendente da Roma, ma retto da leggi proprie.
Lo stemma dell'antica Milano fu una scrofa, a metà lanuta. Perciò taluni ritengono che il nome della città derivi dall'espressione « media-lana ». Su un pilastro del Palazzo della Ragione, verso via Mercanti, esiste un antichissimo rilievo, raffigurante questo stemma; esso fu trovato sette secoli fa durante gli scavi per la costruzione del palazzo ed è probabilmente un'opera celtica.
(MILANO anno 500 dopo Cristo
La « Mediolanum » romana è ormai famosa per l'abbondanza di cui gode e per il benessere dei suoi abitanti. Basti dire che nel 193 un banchiere milanese, Marco Didio Giuliano, può permettersi di comperare all'asta l'Impero Romano per 300 000 sesterzi. Ma la decadenza dell'Impero trascina anche Milano in un periodo di crisi morale ed economica.
Le 16 colonne che fronteggiano la Basilica di San Lorenzo sono il più noto resto della Milano romana. Ma forse pochi milanesi sanno che nei sotterranei del Palazzo della Borsa esistono i resti di un teatro romano capace di 7000 posti, e che, con l'attuazione del nuovo piano regolatore, verranno messi in luce i resti di' un'arena romana, che si trovano nei pressi della via ancor oggi chiamata via Arena.
MILANO anno 1000 dopo Cristo |
Chiusa nelle sue mura, ricostruite dopo le distruzioni barbariche, Milano si avvia sotto la guida dei vescovi, fra i quali il grande Ariberto da Intimiano, a diventare un ricco e libero comune. A capo della Lega Lombarda, Milano infliggerà all'Imperatore di Germania Federico I (il Barbarossa) la terribile sconfitta di Legnano (1176).
Il Palazzo della Ragione, costruito pochi decenni dopo la vittoria di Legnano, è il più bel ricordo della Milano Comunale. Esso è così chiamato perché vi sedevano i giudici che facevano « ragione » delle controversie fra i cittadini. Formava una piazza, coperta ove i cittadini si riunivano a conversare e trattare affari; il grande salone soprastante serviva alle adunanze dei capi del comune.
MILANO anno 1500 dopo Cristo
Alla signoria dei Visconti è seguita quella degli Sforza. Ora, Milano, governata dal principe Ludovico il Moro, ospita la più splendida corte d'Europa. Allo sfarzo del principe si aggiunge il benessere della popolazione : i mercanti milanesi si recano fino a Parigi ed a Londra per vendervi i prodotti dell'artigianato e dell'industria.
Il Castello Sforzesco testimonia la potenza dei signori di Milano, durante il Rinascimento. Ha mura di 4 metri di spessore ed è circondato da un fossato largo 11 metri sul quale erano gettati ben 62 ponti levatoi, interni ed esterni. Il Duomo e la Chiesa di Santa Maria delle Grazie (a quest'ultima è annesso il Cenacolo che Leonardo dipinse nel 1497) appartengono a questa splendida età.
MILANO secolo XX dopo Cristo
Per quasi due secoli Milano ha subito l'occupazione spagnola ; per un altro secolo si alternano la dominazione francese e quella austriaca. Le battaglie combattute per cinque giorni nelle vie della città nel 1848 sono il primo glorioso tentativo di liberazione; Milano verrà definitivamente liberata nel 1859. Ora Milano è la capitale industriale d'Italia.

Tutti i signori della città, e non solo i Visconti e gli Sforza, hanno cercato di abbellire e di arricchire Milano. L’eterna costruzione del duomo nel Medioevo come la costruzione del castello sforzesco o, molto più avanti negli anni, l’erezione dei palazzi liberty o della Scala nel centro si sono sempre scontrati con la necessità di occupare nuovi territori. Ogni progressivo allargamento comportava o una nuova cerchia di mura, oggi non più visibili (salvo qualche tratto delle mura spagnole lungo la circonvallazione interna, scandita dagli antichi Bastioni), o il fossato medievale dei Navigli, o un nuovo anello di viali: un insieme concentrico che nell’ultimo secolo ha forzato la circolazione in città entro direzioni ben precise, da cui oggi è difficile scostarsi. La grande crescita urbanistica della città si è avuta proprio a partire dalla fine dell’‘800, quando Milano è diventata il più importante polo industriale, commerciale e finanziario d’Italia. È in questo periodo che il centro della città riceve il volto che ha conservato fino a oggi, e che riflette un ideale di vita fatta non soltanto di frenetico lavoro, come vorrebbero i luoghi comuni, ma ricco di bei palazzi, piazze aperte e animate, antichi ristoranti, e bei caffè dove consumare il rito dell’aperitivo.

Prefisso Telefonico 02

Codice amministrativo postale 20121 20162



Home > Italia > Lombardia > Milano
 
 
 


aggiornato il 17-07-2011
top