Le alpi

 



CENTINAIA DI MILIONI DI ANNI FA... sul fondo del Mar Mediterraneo si depositano strati di diverse sostanze : strati di fango e sabbia e strati di sostanze calcaree formate da conchiglie e coralli, strati di ceneri lava riversati nel mare da vulcani in eruzione.
L'enorme pressione delle acque sovrastanti ed il calore proveniente da profondità marine trasformano questi strati in rocce compatte.
Il continente africano comincia ad avanzare verso l'Europa. I continenti, infatti, sono simili ad enormi isole galleggianti su un mare lava che occupa il centro della terra. Gli strati che occupano il fon del Mar Mediterraneo, stretti in una enorme morsa, cominciano a formare delle pieghe.
Continuando lo slittamento del continente africano verso nord, le pighe si fanno sempre più gigantesche. La loro sommità emerge dal superficie del mare. Sorgono le prime isole, si formano numerosi piccoli mari.
L'avanzata del continente continua ; le rocce sollevatesi dal fondo d mare si riversano sulla costa europea. Così, circa 30 milioni di anni fà cominciano ad apparire le Alpi.
Da allora i ghiacci, le acque, i venti hanno incessantemente sgretolato corroso e limato queste masse rocciose. Si sono formate le profonde vallate e le aguzze vette alpine. Nelle rocce montane si ritrovano i resti fossili degli animali che un tempo vivevano nel mare.

LE ROCCE DELLE ALPI
Le rocce delle Alpi si possono dividere in due grandi gruppi:rocce dure e rocce abbastanza tenere.
Le rocce dure occupano la fascia dorsale dell'arco alpino ;sono rocce formate da piccoli cristalli, tutte luccicanti.
Spesso si sfaldano facilmente in straterelli : si chiamano allora rocce scistose. Sono tutte rocce silicee, ossia contengono silice, quella stessa sostanza di cui sono fatte la pietra focaia e la sabbia del mare. La principale di queste rocce è lo gneiss che è una pietra buona per marciapiedi.
I tagliapietra lombardi le chiamano beota o bevola. Vi sono poi altre rocce di colore verdastro: le serpentine. Il granito è un'altra importante roccia delle Alpi; il suo colore è grigiastro o rossastro ed è un ottimo materiale per costruzione. Ai lati di questa zona di rocce dure corrono due fasce di rocce più tenere. Esse formano le Prealpi, quelle meridionali (italiane) e quelle settentrionali (francesi, svizzere e austriache). Queste rocce, essendo meno dure, sono state
maggiormente corrose. Ecco perché le montagne delle Prealpi hanno un contorno più dolce e ondeggiante. Sono tutte rocce calcaree, ossia contengono quella sostanza di
cui è fatta la pietra da calce. Vi sono argille, gessi, puddinghe
(rocce formate da ciottoli cementati da sostanze calcaree) e arenarie (rocce formate da granelli di sabbia e mentati). Da questa zona si estraggono i marmi e le pietre da calce. Qui si trovano giacimenti di carbon fossile e lignite : sono i resti di antichissime foreste che tremende alluvioni trascinarono sul fondo del mare ; vi si trovano anche numerosi fossili di animali marini, specialmente conchiglie e coralli.

LE MISURE DELLE ALPI
La catena delle Alpi misura Km 1200 di lunghezza. La sua larghezza va da un minimo di Km 150 nella zona del Monte Bianco ad un massimo di Km 330 tra Verona ed Augusta ( è questa una città della Germania Meridionale presso quale giungono le ultime pendici delle Alpi). La regione alpina occupa una superficie di Kmq 190.000.

ALPI OCCIDENTALI Dal Passo di Cadibona (m 459) al Col Ferret (m 2488) Km 450
MARITTIME: dal Passo di Cadibona, al Colle della Maddalena, massima elevazione Punta Argenterà m 3297
COZIE: dal Colle della Maddalena, al Moncenisio, massima elevazione Monviso m 3841
GRAIE: dal Moncenisio, al Col Ferret, massima elevazione Monte Bianco m 4810

ALPI CENTRALI Dal Col Ferret (m 2488) al Passo di Resia (m 1054) Km 300
PENNINE Dal Col Ferret al Passo del Sempione, massima elevazione Monte Rosa m 4633
LEPONTINE dal Passo del Sempione, al Passo dello Spluga, massima elevazione Monte Leone m 3552
RETICHE dal Passo dello Spluga, al Passo di Resia, massima elevazione Bernina m 4052

ALPI ORIENTALI Dal Passo di Resia (m 1504) al Golfo di Fiume Km 450
ATESINE dal Passo di Resia, al Passo di Monte, massima elevazione Croce Cevedale m 3771
DOLOMITICHE a sud delle Atesine, fra le valli dell'Adige e del Piave, massima elevazione Marmolada m 3342
CARNICHE dal Passo di Monte Croce, al Passo di Camporosso, massima elevazione Coglians m 2780
GIULIE dal Passo di Camporosso al Passo di Vrata, massima elevazione Tricorno m 2863.

Home > Italia > Le Alpi
 
 

aggiornato il 28-01-2012
top