Home > Europa > Reykjavik > Islanda

Islanda dati generali

Fuso orario

1ora in meno dell' Italia

Indirizzi internet

.is

Ordinamento

Repubblica parlamentare

Città Principali

Akureyri, Hofn, Seydhisfjordhur.

SuperficIe

103.000 km² 

popolazione

310.000 abitanti circa

religioni

Protestante.

densità

3,0 ab./ km² 

 

Clima e aspetti territorio Islanda

L'Islanda è un paese del nord Europa situato sull'isola omonima, le sue coste sono bagnate dall'oceano Atlantico.
L'Islanda rappresenta la parte emergente di una vasta piattaforma sottomarina formatasi nella sezione settentrionale della grande dorsale medio-atlantica. Strutturalmente è costituita da potenti formazioni basaltiche stratificate, di origine cenozoica, elaborate dal glacialismo. Vulcanesimo e glacialismo abbinati e parimenti grandiosi sono dunque i due componenti della geomorfologia islandese, talché l'isola, il cui nome significa "terra dei ghiacci", è anche nota come "isola del fuoco". Il vulcanesimo, che si distingue per la varietà degli apparati (la maggior parte dei quali si eleva dalla distesa lavica dell'Ódádhahraun), ha dato luogo a manifestazioni anche recentissime: le più note riguardano le isole Vestmannaeyjar, al largo della costa sud-occidentale, dove nel 1963 un'eruzione vulcanica sottomarina ha dato origine all'isolotto di Surtsey e dove nel gennaio 1973 si è dovuto evacuare, per una violentissima eruzione, l'omonima cittadina di Vestmannaeyjar. Diffuse e assai importanti sono tuttora le forme di vulcanesimo secondario, tra cui i geysers, le sorgenti di acqua calda che rappresentano una delle principali ricchezze del Paese. Il glacialismo pleistocenico, che interessò l'intera isola, agì profondamente sulla morfologia creata dagli espandimenti vulcanici: a esso si devono le forme tondeggianti dei rilievi, che in più punti si aggirano sui 1.700 m (Hofsjökull, 1.765 m; Vatnajökull, 1.725 m) e che raggiungono i 2.119 m nel Hvannadalshnúkur. Oggi i ghiacciai, dall'aspetto di enormi cupole ghiacciate, sono ancora molto estesi (anzi sono i più vasti d'Europa): occupano un'area di 13.000 km2, di cui ben 8.456 spettano al Vatnajökull, nel sud-est dell'isola. Essenzialmente montuosa, l'Islanda presenta una serie di pianure, sormontate da vulcani e da cupole ghiacciate, che in genere si spingono sino al mare; assai esigue sono le pianure litoranee, formate da depositi fluvioglaciali, eccetto nella parte meridionale del Paese, dove se ne trovano di relativamente ampie. Le coste, per lo più alte e rocciose, sono variamente articolate e spesso incise da profonde insenature, simili ai fiordi norvegesi.
Sottoposta a influssi polari e atlantici, l'isola presenta un clima oceanico di tipo temperato freddo; le estati sono perciò assai fresche (registrando valori medi di 10-11 °C) ma gli inverni, data la latitudine, sono relativamente miti (medie attorno a 0 °C).
L' influenza del polo, determina inverni più rigidi, estati quasi inesistenti e scarse piogge (400 mm annui); per contro, nelle regioni meridionali, i venti di sud e sud-ovest mitigano le temperature e apportano copiose precipitazioni, sino a 1.200 mm annui. Contribuisce ad accentuare il contrasto tra la sezione settentrionale e quella meridionale del Paese la corrente calda del Golfo, che con alcuni rami lambisce le coste occidentali e meridionali dove soprattutto innalza le temperature invernali, ma dove anche arreca nebbie fitte e persistenti. Muschi e licheni sono la prevalente copertura vegetale dell'Islanda settentrionale, praterie a graminacee con macchie boschive di betulle e salici sono presenti nelle fasce sud-occidentali.
L'andamento dei maggiori rilievi, orientati da ovest a est nel settore centro-meridionale dell'isola, fa sì che i corsi d'acqua nati dall'altopiano interno si dirigano in prevalenza verso nord o verso sud-ovest, come il Thjórsá, il più lungo dei fiumi islandesi. Il regime dei corsi d'acqua, alimentati dalle piogge e dalle nevi, è per lo più costante, con massimi in primavera; durante le eruzioni vulcaniche per la fusione dei ghiacci si possono però avere piene improvvise anche assai gravi. Caratteristiche dei fiumi islandesi sono le molte cascate; particolarmente spettacolare è la Gullfoss, la "cascata d'oro", sul fiume Hvítá.

Home > Europa > Reykjavik > Islanda

 
 
aggiornato il 5-07-2011