Home > Europa > Parigi > Francia

Francia dati generali

Fuso orario

Stessa ora dell' Italia

Indirizzi internet

.fr

Ordinamento

Repubblica presidenziale

Città Principali francia

Marsiglia, Tolosa, Lione, Nizza, Bordeaux, Nantes, Strasburgo, St Etienne.

SuperficIe

547.026 km² 

popolazione

60.000.000 abitanti circa

religioni

Cattolica.

densità

109,6 ab./ km² 

 

Clima ed aspetti del territorio della Francia

La Francia è un paese dell'Europa occidentale e confina con: Spagna, Andorra, Belgio, Lussemburgo, Germania, Svizzera, Italia, Principato di Monaco. Le sue coste sono bagnate, a nord dal canale della Manica, e a sud dal mar Mediterraneo.
Più di un terzo del territorio francese è occupato dal Massiccio Centrale: un sistema montuoso abbastanza elevato.
La caratteristica del Massiccio Centrale è quella di essere sormontato da numerosi coni vulcanici, ormai completamente spenti. Essi vengono chiamati « Puy », che significa poggio. La più alta vetta di tutto il sistema montuoso è il Puy de Sancy di 1886 metri.
Tra i monti del Massiccio Centrale aprono parecchie valli assai ampie: in alcune di esse si trovano importanti centri (Clermont Ferrand, Saint Etienne, Limoges ecc)
A sud-est del Massiccio Centrale si eleva la catena montuosa delle Cevenne sormontata anch'essa da numero se vette vulcaniche. Ai limiti del territorio francese, e precisamente a sud e ad est, si elevano quattro imponenti catene montuose : i Pirenei, le Alpi, il Giura Franco-Svizzero e i Vosgi.
I Pirenei separano la Francia dalla Spagna. Il versante francese di questa catena montuosa è molto ripido e privo di facili valichi. II monte più alto di questo versante è il Vignemale, di 3298 metri.
Le Alpi francesi, che si estendono dal Golfo del Leone al Lago di Ginevra, sono costituite da montagne molto elevate e ricoperte da ghiacciai. La catena è attraversata però da comodi valichi (Moncenisio, Monginevro, Piccolo San Bernardo, Maddalena, Tenda), che mettono in comunicazione il territorio francese con quello italiano. La vetta più alta delle Alpi francesi è il Monte Pel-voux (pron. pelvù), di 4103 metri. Alla Francia appartiene il versante occidentale del Monte Bianco (m 4810). Il confine italo-francese passa proprio sulla sommità di questo monte. Molto meno elevati sono i monti che costituiscono il Giura Franco-Svizzero. La cima più alta, la Crèt de la Neige , supera di poco i 1700 metri.
Caratteristica forma a cupola hanno i monti dei Vosgi: si tratta di una catena non molto elevata, che si trova a nord del Giura. Il monte più alto di questa catena è il Ballon, che raggiunge 1423 metri.
Le coste della Francia, che si sviluppano per oltre 3000 chilometri, sono di aspetto molto vario.
Lungo quelle atlantiche, il fenomeno dell'alta e bassa marea avviene in modo eccezionale. Nella Baia di San Michele (Golfo di Saint Malo), le acque
del mare si ritirano ogni 6 ore di oltre km 15, per poi tornare improvvisamente.
Zone del tutto pianeggianti la Francia ne ha poche: esse sì trovano quasi esclusivamente lungo il litorale atlantico, da Baiona (ai piedi dei Pirenei) fin oltre la foce della Loira. Così, escluse le zone montuose, il rimanente territorio francese è costituito da un esteso bassopiano. Esso è interrotto da due grandi bacini, formati dalla Senna e dalla Loira : due tra i più importanti fiumi della Francia.
Il più esteso e il più caratteristico è il « Bacino della Senna ». Costituito da quattro enormi strati sedimentari sovrapposti, esso è simile a un grandioso anfiteatro aperto sul mare. Nella parte centrale dì questo bacino, a 30 metri sul livello del mare, si trova Parigi. La Francia è una delle nazioni europee più ricche di corsi d'acqua.
I più importanti sono però soltanto quattro: la Senna (km 775), la Loira (km 1010), la Garonna (km 650) e il Rodano (km 810). Tra questi, il più navigabile è la Senna, che può essere risalita dalla foce fino a Parigi da navi di medio tonnellaggio. La Loira e la Garonna sono invece poco navigabili, perché vanno soggette a forti magre e a piene improvvise.
II fiume più ricco di acque è il Rodano : tale abbondanza la deve ai ghiacciai delle Alpi svizzere da cui
prende origine. Il Rodano è l'unico grande fiume francese che versa le sue acque nel Mare Mediterraneo.
Un altro fiume di notevole importanza è la Mosa (km 925), che va a sfociare in Olanda. Alla poca navigabilità dei fiumi, i Francesi hanno rimediato con la costruzione di una fitta rete di canali. La Francia è assolutamente priva di grandi laghi. Gli unici di una certa importanza sono i laghetti di orìgine vulcanica che si trovano fra i monti del Massiccio Centrale.
La collocazione geografica, il tipo di rilievi presenti ai suo interno, contribuiscono a fare delia Francia un paese dal clima assai vario. L'influenza dell'Oceano Atlantico si fa sentire su tutte le regioni settentrionali e occidentali fino al Massiccio Centrale; in tutta questa zona il clima è soggetto ad una grossa variabilità ma con temperature che raramente toccano punte molto alte o molto basse. Notevole, soprattutto in inverno, la piovosità. Le regioni continentali dell'est, sono invece caratterizzate da forti differenze di temperatura fra estate e inverno e da precipitazioni meno abbondanti. Il clima di montagna riguarda le regioni delle Alpi e dei Pirenei, contraddistinte da inverni lunghi e rigidi e da abbondanti precipitazioni nevose. Nella zona costiera a sud del paese fa sentire il proprio influsso mitigatore il mar Mediterraneo, capace di rendere gli inverni miti e le estati fresche.

Home > Europa > Parigi > Francia

 
 
aggiornato il 5-07-2011