Ricerca personalizzata
 
 
 

Vienna la città del prater capitale dell'Austria

la bandiera dell'Austria


Inviaci il tuo report
su Vienna CLICCA QUI

Cerca Hotel a Vienna
www.booking.com
www.vho.at/
hotels.wien.info/
viennahotelstart.com/
www.tourist-net.co.at
www.tripadvisor.com/
www.schick-hotels.com/
starwoodhotels.com/
grandhotelwien.com/
MORE...

Compagnie aeree Austria
www.adria.si/
www.amererair.com
www.aua.com/
www.viennaairport.com/
Altri link Austria
www.wien.gv.at/english/
www.hofburg-wien.at/it/
www.vienna.at/
www.viennaairport.com/
www.univie.ac.at/
www.volksoper.at/
www.tuwien.ac.at/english/
www.musikverein.at/
www.apartment.at/
www.austria.info/
austria
link sponsorizati
Link uffici ice (ufficio Italiano per il commercio estero)
Ufficio di Vienna
Report by FreedomHouse
( In Inglese )
La Libertà nei vari paesi del mondo
( Austria )
Quotidiani online Austria
www.austriantimes.at/
www.oe-journal.at/
austriacreditscoreonline
www.austriatoday.at/
www.falter.at/
http://www.tt.com
www.voiceofvienna.org/
www.salzburg.com
http://derstandard.at/
http://www.kurier.at/
http://www.apa.co.at/
IMMAGINI | NEWS | DATI AUSTRIA

DESCRIZIONE STORIA LUOGHI DI INTERESSE A VIENNA

Vienna si trova nella parte orientale del paese, sul Donaukanal ramo del Danubio, sulle pendici del Wienrwald, e conta circa 1.500.000 abitanti.
Vienna è divisa in 23 distretti. Intorno al nucleo più antico, corrispondente all'attuale Innere Stadt, che costituisce tuttora il centro cittadino, si estendono lungo arterie radiali i quartieri sorti a partire dall'epoca barocca. Le trasformazioni urbanistiche più recenti, tendenti a decongestionare le aree troppo densamente edificate, non hanno modificato l'aspetto della città, caratterizzato da vaste aree verdi.
Il nucleo originario della città fu costituito da insediamenti illirici sviluppatisi con l’arrivo dei celti (I millennio a.C.). Occupata dai romani sotto Tiberio (14-37, Vindobona), fu piazzaforte e quindi municipio della provincia pannonica. Saccheggiata dagli unni, entrò nella Marca Orientale carolingia alla fine del sec. VIII. Possedimento dei Babenberg, conobbe uno sviluppo culturale, proseguito dopo il passaggio agli Asburgo (Rodolfo I, 1278) che ne fecero sede di un’università (1365) e di un vescovado (1469). Residenza del ramo tedesco della dinastia (1535), fu ampliata e fortificata per poter reggere la pressione degli ottomani. Liberata dalla minaccia turca (1683), fu scelta come capitale imperiale e favorita dallo sviluppo economico, sociale e culturale promosso da Maria Teresa (1740-80). Occupata da Napoleone (1805; 1809) e colpita dalla crisi finanziaria dello stato (1811), decadde sin verso la metà del secolo. Rinnovata nell’impianto urbanistico dal piano regolatore di O. Wagner (1892), fu fino al 1914 centro di una straordinaria fioritura artistica, letteraria e scientifica. Dopo il crollo dell’impero (1918) divenne capitale della repubblica austriaca e centro del movimento operaio e socialista fino all’annessione nazista (1938). Occupata dall’Armata rossa (1945), fu amministrata dalle potenze alleate fino al 1955.
Gli edifici cittadini che caratterizzano maggiormente la città sono i grandiosi palazzi e le numerose chiese di epoca barocca. Le principali realizzazioni monumentali di quest'epoca sono le chiese dei Domenicani, dei Gesuiti e degli Angeli, i palazzi imperiali (le scuderie di corte, le due cancellerie, il castello di Schonbrunn) e della nobiltà (palazzo d'Inverno, palazzi Belvedere, Liechtenstein, Schwarzenberg, Kinsky, e molti altri). Altri edifici cittadini degni di nota sono la cattedrale di Santo Stefano (XIII-XV sec), la più bella chiesa gotica dell'Austria, e le opere degli architetti della "secessione" viennese, O.Wagner e J.M. Olbrich. Grande centro d'arte e di cultura, sede universitaria dal 1365, Vienna ospita numerose istituzioni culturali degne di nota e ha un posto di primissimo piano nella storia della musica, che occupò una parte importantissima nella vita sociale viennnese fino dal Medioevo. Non a caso da Vienna uscirono alcuni fra i migliori compositori, e fiorirono prestigiose istituzioni musicali, fra le quali la famosa Orchestra Filarmonica e l'Opera di Stato, che tuttora fanno di Vienna uno dei centri musicali più attivi e qualificati a livello mondiale. Altre importanti istituzioni culturali sono la Biblioteca Nazionale, il Kunsthistorisches Museum, l'Albertina, il museo austriaco di arti e mestieri, e le ricchissime collezioni dei palazzi Belvedere.
Principale centro commerciale, finanziario e industriale, occupa circa il 30% della popolazione attiva del paese. Tra le industrie prevalgono le meccaniche (materiale ferroviario, autoveicoli), tessili (lanifici), chimiche, del cuoio, del caucciù, grafico-editoriali, manifatture del tabacco, birrifici; rinomate la produzione di strumenti musicali (pianoforti) e la manifattura della porcellana.

ZONE DA EVITARE E ZONE SICURE a VIENNA

Tutta l'area urbana della capitale è da considerare relativamente sicura.

MONETA DELL'AUSTRIA

EURO

monete e banconote in circolazione


PREFISSO TELEFONICO AUSTRIA
+43

PREFISSO TELEFONICO VIENNA
1

LINGUA UFFICIALE DELL'AUSTRIA
Tedesco

DOCUMENTI DI VIAGGIO
Passaporto o carta d'identità in corso di validità.
L’Austria ha aderito al trattato di Schengen, i cittadini italiani, con un passaporto o carta d’identità in corso di validità , non sono soggetti a controllo nei viaggi tra Italia ed Austria.

LA POSIZIONE DELL'AUSTRIA IN EUROPA

LA POSIZIONE DELL'AUSTRIA IN EUROPA


Home > Europa > Vienna
 
 
 

aggiornato il 4-08-2011