Ricerca personalizzata
 
 
 

Ulaan Baatar o ulan bator la capitale della Mongolia

LA BANDIERA DELLA MONGOLIA


Inviaci il tuo report
su Ulaan Baatar CLICCA QUI

link sponsorizati

Link uffici ice (ufficio Italiano per il commercio estero)
Ufficio di Pechino (Cina) competente per la Mongolia

Report by FreedomHouse
( In Inglese )
La Libertà nei vari paesi del mondo
( Mongolia )


DESCRIZIONE STORIA LUOGHI DI INTERESSE A ULAAN BAATAR

Situata nel centro nord del paese,a 1.150 m sul versante sud-occidentale dei Monti Hentej, sul fiume Tola, tributario del Lago Bajkal, Ulaan Baatar conta circa 650.000 abitanti.
Collegata tramite la ferrovia transmongolica sia alla rete russa (Transiberiana) sia a quella cinese, è di gran lunga il principale centro politico, culturale ed economico del Paese: vi hanno sede l'Assemblea Nazionale del Consiglio di Stato, l'Università (1942), l'Accademia delle Scienze (1921), vari istituti superiori e di ricerca, il Museo Nazionale e la Biblioteca di Stato. Degno di visita, oltre al Museo Nazionale che ripercorre la storia dei Mongoli, è il Palazzo di Bogdo Khan, dove visse, in un'atmosfera così lussuosa da contrastare con la frugalità del Paese, l'ultimo re dei Mongoli. Nei pressi dell'antica Karakorum e dell'odierna Ulaanbaatar, si trova il sito storico di Erdeni-zu, distrutto dagli imperatori Ming nel XV secolo. Qui nel 1585 Abalai Khan vi costruì il primo monastero buddista del Paese: la sua tomba e quella del figlio si trovano nel recinto del monastero.
La città è stata fondata nel 1649, inizialmente solo come sede di un monastero, ma in seguito si sviluppò come una città. Qui visse per cinque anni Zanabazar che era stato conclamato massima autorità del Buddismo in Mongolia.
Intorno al 1860, la città conobbe un periodo di boom per diventare un importante centro sulla via del commercio tra la Russia e Cina. Nel 1911 la Mongolia proclamò la sua indipendenza dalla Cina, e la città è divenne la capitale del nuovo stato. Tuttavia, questa indipendenza fu di breve durata perché nel 1918 venne invasa dall'esercito cinese e tre anni più tardi, occupata dai comunisti mongoli sostenuti dalle truppe sovietiche. Infine, nel 1924 i cinesi furono espulsi dal paese e venne istituita la Repubblica popolare comunista della Mongolia, e la città venne ribattezata con il nome che oggi conosciamo, Ulaan Baatar (in mongolo significa "eroe rosso"), ed è stata dichiarata ufficialmente la capitale della Mongolia. La città che aveva ricevuto il nome di Urga dalla sua fondazione fino al 1929, cambiò così definitivamente nome.
Intorno all'anno 1930 i sovietici, dopo avere distrutto molti dei suoi monasteri e tempii, ricostruirono la città imponendo il tipico stile russo.
Posta a breve distanza dai giacimenti carboniferi di Nalajha, Ulaan Baatar è il maggior centro industriale della Mongolia con numerosi impianti attivi nei settori alimentare (trasformazione dei prodotti agricoli), tessile, conciario, chimico, metalmeccanico, grafico, del vetro, della ceramica, del legno e del cemento. Nei pressi vi sono miniere di lignite.
In cinese, K'ulun.

ZONE DA EVITARE E ZONE SICURE a ULAAN BAATAR

Ad Ulaan Baatar è consigliabile adottare un comportamento prudente, evitare mercati, centri commerciali, per la presenza di scippatori e della microcriminalità. E' consigliato usare i taxi ufficiali, mentre quelli abusivi, specialmente con due persone a bordo sono da evitare.

MONETA DELLA MONGOLIA

tughrik 1 euro = 1586,15 mnt 03.2005

monete e banconote in circolazione


PREFISSO TELEFONICO MONGOLIA
+976

PREFISSO TELEFONICO ULAAN BAATAR
1

LINGUA UFFICIALE MONGOLIA
Mongolo

DOCUMENTI DI VIAGGIO
Informazioni sui documenti e visti per un viaggio in Mongolia.

LA POSIZIONE DELLA MONGOLIA IN ASIA

LA POSIZIONE DELLA MONGOLIA IN ASIA


Home > Asia > Ulaan Baatar
 
 
 

aggiornato il 5-07-2011