Ricerca personalizzata
 
 
 

Tripoli la capitale della libia

LA BANDIERA DELLA LIBIA


Inviaci il tuo report
su Tripoli CLICCA QUI

Cerca Hotel a Tripoli
hotelsclick
tripadvisor
albaydaatour

Compagnie aeree della Libia
afriqiyah
arabo.com
buraqair
www.ln.aero
TripoliAirport

Altri link Libia
link sponsorizati

Link uffici ice (ufficio Italiano per il commercio estero)
Ufficio di Tripoli

Report by FreedomHouse
( In Inglese )
La Libertà nei vari paesi del mondo
( Libia )


 
IMMAGINI | NEWS | DATI LIBIA

DESCRIZIONE STORIA LUOGHI DI INTERESSE DI TRIPOLI

Situata nella parte settentrionale del paese, Tripoli conta 2.000.000 abitanti.
In mezzo a una fertile oasi intorno all'arco del suo porto, chiuso a ovest da una breve penisola ove ha sede la Medina, il nucleo più antico e caratteristico dell'abitato, dalla tipica impronta araba e turca. Più all'interno si estendono i quartieri moderni che risalgono in buona parte all'epoca coloniale italiana.
La città fu fondata dai fenici. La storia di Trípoli si presenta strettamente legata a quella degli imperi che successivamente l'hanno occupata durante i secoli. I cartaginesi, controllarono la colonia come un posto strategico orientale prima che Cartagine diventasse un possedimento romano. Questi occuparono Trípoli per più di cinquecento anni.
Fece parte dell'Impero Bizantino tra il 533 e il 642, anno in cui fu presa dagli Arabi che ne fecero un notevole centro di cultura, introducendo l'Islam e riformando l'infrastruttura della città. Con l'eccezione di un breve periodo in cui fu presa dai normanni siciliani, gli arabi rimasero a Trípoli fino al secolo XVI. In questo secolo, nel contesto della rivalità tra gli arabi e l'impero spagnolo, la città fu presa dagli spagnoli, ma nel 1551 cadde in mano dei Turchi.
Sotto dominio turco, la città fu conosciuta come Tarablus al-Gharb (Trípoli occidentale), per distinguerla dalla città con lo stesso nome ubicata nel Libano. La presenza ottomana fu l'ultima nella città e, alla fine, quella di maggiore influenza. In quel periodo si stabilirono numerose rotte commerciali transahariane e diverse strade di pellegrinaggio a La Meca.
Nel 1911 la città cadde in mano italiana.
Con l'indipendenza della Libia in 1952, la città si trasformò in una delle due capitali della nazione, l'altra era Bengasi, e nel 1970, con l'istituzione della Repubblica, Trípoli fu designata unica capitale. Il processo di industrializzazione della città, e di tutto il paese, si è verificato a partire da 1959, quando si scoprì il petrolio.
Il monumento più importante è l'arco quadrifronte di Marco Aurelio. Il castello, esistente dall'epoca romana, restaurato e ampliato nel secolo XIV e nel XVI, è ora sede del Museo Archeologico, che raccoglie numerose sculture e i mosaici di Zliten. Del periodo turco, durante il quale sono state edificate numerosissime moschee, notevole è la Moschea dei Caramanli (iniziata nel 1736), con stucchi e maioliche policrome di rivestimento, insieme a quella più antica di en-Naga (fondata nel secolo X e ricostruita nel XVII). Vivace emporio di traffici commerciali, che trovano il loro sbocco nel porto, Tripoli è pure sede di industrie alimentari, tessili, chimiche, conciarie e del tabacco. Assai fiorente l'artigianato.

ZONE DA EVITARE E ZONE SICURE a TRIPOLI

La capitale,è relativamente sicura, anche se il tasso di criminalità è in aumento.

MONETA DELLA LIBIA

dinaro libico 1 euro = 1,70 lyd 01.2004

monete e banconote in circolazione

Banca centrale libica


PREFISSO TELEFONICO LIBIA
+218

PREFISSO TELEFONICO DI TRIPOLI
21

LINGUA UFFICIALE DELLA LIBIA
Arabo

DOCUMENTI DI VIAGGIO PER LA LIBIA
Clicca per vedere le informazioni sui documenti di viaggio

LA POSIZIONE DELLA LIBIA IN AFRICA

LA POSIZIONE DELLA LIBIA IN AFRICA


Home > Africa > Tripoli
 
 
 

aggiornato il 16-07-2012