Ricerca personalizzata
 
 
 

Nairobi la capitale del kenia

BANDIERA DEL KENIA


Inviaci il tuo report
su Nairobi CLICCA QUI

link sponsorizati

Link uffici ice (ufficio Italiano per il commercio estero)
Ufficio di Johannesburg competente per il paese

Report by FreedomHouse
( In Inglese )
La Libertà nei vari paesi del mondo
( Kenia )


IMMAGINI | NEWS | DATI KENIA

DESCRIZIONE STORIA LUOGHI DI INTERESSE A NAIROBI

Situata nella parte meridionale del paese,Nairobi conta circa 1.500.000 di abitanti.
situata lungo il fiume omonimo, a 1.662 m su un altopiano, a ridosso di un anfiteatro di colline.
Fondata nel 1899 dai britannici nel tragitto della ferrovia che stavano costruendo tra la città portuale di Mombasa ed il lago Victoria, il suo nome deriva da un piccolo fiume vicino chiamato nella lingua dei Masai Enkare Nyarobe. Fino ad allora, solo i Masai ed i kikuyu frequentavano il posto per dare di bere al bestiame.
Così, l'enclave crebbe fino a trasformarsi in una piccola città. Già in 1905 fu dichiarato capitale del Protettorato Britannico dell'Africa Orientale invece di Mombasa, troppo lontana dagli interessi britannici. Verso 1900, i mercanti indio della città fondarono un bazar che dopo si trasformò nel principale mercato dei agricoltori kikuyu per vendere i loro prodotti. Quindi arrivarono coloni europei, ed il nucleo è cresciuto fino ad ottenere in 1919 la condizione di municipio ed in 1954 quella di città. Fu allora che Nairobi è diventata un centro industriale del Kenya e si svilupparono un gran numero di quartieri operai. Già nel 1920, i Kikuyu, molti dei quali erano stati educati in scuole istituite da missionari cominciarono a organizzarsi politicamente, e nel 1950 sono stati raggruppati attorno a un movimento nazionalista che ha riunito diversi gruppi etnici. Quando il governo ha dichiarato lo stato di emergenza nel corso della ribellione Mau Mau, circa 15.000 africani sono stati arrestati a Nairobi e inviati ai campi di detenzione. Tuttavia, questa ribellione è stato il seme che poi ha portato l'indipendenza del Kenya (1963), quando fu proclamata capitale Nairobi.
Vi sono accentrate le più cospicue attività commerciali e industriali del Paese (industrie alimentari, chimico-farmaceutiche, metalmeccaniche, tessili e calzaturiere). Nairobi è anche un centro amministrativo e culturale, sede di un'università, un politecnico, vari istituti di ricerca e biblioteche.
Le ottime condizioni climatiche di cui gode (temperatura media annua intorno ai 18 °C), malgrado la vicinanza all'Equatore, unitamente alla presenza, poco a sud della città, dell'omonimo Parco nazionale (Nairobi National Park, 115 km2, grande riserva protetta della fauna africana), hanno favorito il suo straordinario sviluppo turistico, facendone un punto di partenza di safari di caccia e fotografici e di escursioni al Monte Kenya.
A est della città è situato l'aeroporto internazionale di Embakasi, a sud l'aeroporto turistico (Wilson Airport).

ZONE DA EVITARE E ZONE SICURE a NAIROBI

La capitale, e da visitare con cautela, specialmente i quartieri periferici.

MONETA DEL KENIA

sellino Keniota 1 euro =90,63 kes 01.2007

monete e banconote in circolazione

Banca centrale del kenia


PREFISSO TELEFONICO KENIA
+254

PREFISSO TELEFONICO NAIROBI
20

LINGUA UFFICIALE DEL KENIA
swahili inglese

DOCUMENTI DI VIAGGIO
Passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dalla richiesta del visto.
Per entrare in Kenya è necessario un visto d'ingresso, che può essere richiesto e pagato direttamente in aeroporto, oppure preventivamente presso le Ambasciate del Kenya nel mondo.

LA POSIZIONE DEL KENIA IN AFRICA

LA POSIZIONE DEL KENIA IN AFRICA
 


Home > Africa > Nairobi
 
 
 

aggiornato il 4-08-2011